Tra le varie feste, oggi ricorre quella che per me è una delle più sentite: la festa dei nonni.

In realtà è una giornata che è stata istituita appena 13 anni fa, ma che da subito ho avuto il piacere di onorare, prima come nipote poi come mamma.

festa del battesimo con i nonni

PERCHÉ IL 2 OTTOBRE E’ LA FESTA DEI NONNI?

Mi sono chiesta come mai fosse stata scelta la data del 2 ottobre per questa celebrazione, e la spiegazione è bellissima: nel calendario liturgico questa è la festa degli angeli custodi. Quale migliore immagine descrive ciò che i nonni sono per il loro nipoti?

che bello stare in braccio al nonno

Sono stata molto affezionata ai miei nonni e uno dei miei rimpianti è che non abbiano potuto conoscere i miei bambini. Ogni tanto immagino che cosa avrebbero detto sapendo quello che mi è successo.

Su quattro, solo due hanno saputo dell’arrivo di Anna e Alice e solo una nonna le ha incontrate. Mio nonno pochi giorni prima di lasciarci mi ha detto “Mi raccomando falle mangiare bene”… le preoccupazioni di chi ha fatto la guerra…

Se chiudo gli occhi posso sentire ciò che direbbero e posso immaginare le loro espressioni nel guardare i miei bambini e me nel fare la mamma. Uno sguardo pieno d’amore come solo un nonno sa avere.

Noi Spasso siamo super fortunati perché abbiamo quattro nonni meravigliosi che sono molto presenti nelle nostre vite. Oltre ad aiutarci in tutti i modi possibili adorano passare il tempo con tutti i loro nipoti. Credo che questo sia un dono prezioso per ogni bambino.

Io ho tantissimi ricordi legati ai miei, di cose fatte insieme, di esperienze e di insegnamenti,  dalle regole di scala quaranta, alla tecnica del lavoro a maglia  (e quante ricette che avrei potuto imparare….).

 

NONNI AL LAVORO

un buongiorno con il nonno

I nonni sono i protagonisti della nostra squadra di aiuti e appena possono ci vengono incontro per darci una mano nella gestione della truppa.

Ricordo che la prima volta che hanno portato Anna e Alice la mare mi sentivo un po’ strana, non perché le bimbe non fossero abituate a stare con loro, quanto per il fatto che temevo attacchi di nostalgia da entrambe le parti, mia e loro.

Poi mi sono consolata nel pensare che le esperienze fatte con i nonni sono ricordi preziosi che ognuno di noi si porta dietro, sono momenti unici e speciali, sono istanti in cui i nonni possono dare libero sfogo a vizi e coccole.

Ma non è forse questo quello che devono fare i nonni? Coccolare e viziare i nipotini?

Con gli altri nonni è stato istituito il giorno del “pigiama party“, una serata (libera per i genitori),  durante la quale si fanno cose  poco raccomandate dalla mamma, sostanzialmente si guardano un sacco di cartoni animati e si mangiano schifezze.

tante coccole con la nonna

E poi potete bene immaginare l’enorme aiuto ricevuto quando sono nati Achille e Attilio: ci sono state regalate ore di sonno, ore di silenzio,  momenti esclusivi con una o l’altra coppia di bimbi.

L’aver avuto  quattro nonni attivi ci ha permesso di vivere in modo più sereno l’arrivo di due nuovi neonati.

Sono davvero grata per il fatto che i miei bambini abbiano l’immensa fortuna di poter godere della presenza dei nonni, per me sono davvero degli angeli custodi.

Quando penso ai miei sorrido, sì perché il tempo che ho passato con loro è stato speciale e, nonostante la nostalgia per il fatto di non averli più qui, non posso fare a meno di associarli ad un ricordo unico.

E’ questo che auguro ai miei bambini, di godersi i nonni e il loro amore incondizionato, ma sono certa che con quattro nonni super come i nostri non potrà che essere così.

pranzo al lago con la nonna

E voi cosa ne pensate? Come vivono i vostri bambini il rapporto con i nonni?

 

 

Seguimi sui social:

Sharing is caring!